Il grande segreto

Anna è la figlia di un importante funzionario bancario. Anna non ha mai perdonato suo padre per essere stato lontano da lei. Anna non ha mai avuto un padre. Anna è una persona come noi, è speciale nella realtà raggiungibile. All’età di 35 anni Anna ha cominciato a sentire che qualcosa non quadra, senza tuttavia riuscire ad identificare che cosa.
Il padre di Anna, un giorno, decise di scrivere una lettera per confessarle tutto…
Noi viviamo in una condizione che non riusciamo a capire. La nostra condizione sembra una condizione di libertà. Sentiamo di poter avere tutto perché l’insieme del “tutto” che conosciamo contiene cose che si possono acquistare con il denaro. “Ogni cosa” si può comprare con il denaro. Se si prova a pensare a qualcosa che non si può comprare con il denaro vengono in mente valori interiori e utopie.
Anna si è accorta che c’è un inganno da qualche parte, un grosso inganno che sta mantenendo il controllo sulle potenzialità del Rinascimento.
Il padre di Anna è stremato dai continui rimorsi ed è pentito di ciò che ha fatto nella sua vita, e con una lettera avverte sua figlia dell’inganno nel quale tutto il Mondo è costretto a vivere.
“Cara Anna,
è giunto per me il momento di non tacere più. E’ giunto per me il momento di raccontare a tutti la verità. Una verità che ho taciuto per decenni. Sono complice del più grande raggiro che sia stato mai fatto nei confronti dei lavoratori e dei cittadini dell’occidente, retrocessi oggi a semplici debitori…”

Ascolta