La paura del potere


Non ascoltate le “notizie” sulla sicurezza e sulle leggi che aiuterebbero l’Italia a riaffermare un contesto di tranquillità e di legalità. Nessun “politico” ha intenzione di perseguire la legalità. La legalità va contro gli interessi dei nostri “politici”.
La classe politica dirigente quasi al completo ha capito che una nuova forza invisibile sta diventando gravemente grande e pericolosa. Si tratta dell’unione di milioni e milioni di italiani che piano piano stanno quasi inconsapevolmente preparando una rivolta legale e pacifica che sarà potentissima.
La politica ha paura. La parte più debole e disorganizzata della politica si nasconde dietro i banchi dell’opposizione. La parte più forte è invece in subbuglio e sta preparando e attuando piani di difesa. L’Italia armata è una delle armi adottate. E’ necessario che tutte le forze dell’ordine siano pronte a difendere il potere.
Il problema della sicurezza esiste, ma non è della gente: è della politica.
Non ascoltate le “notizie” sulla sicurezza. I telegiornali stanno aiutando centinaia di criminali a mantenere il potere facendoci credere che noi abbiamo paura del nostro vicino di casa. Questa paura serve per giustificare l’Italia armata. L’Italia armata serve al potere perché ha paura della gente. Che Dio ci aiuti.