La solitudine

Sono stato in viaggio con un mio amico. Il mare nero e freddo continuava a schiantarsi sulle coste, mentre un giorno eravamo in un posto che a me non piaceva.

Quel giorno ero solo, completamente. Il mio amico era andato ad affrontare un’escursione.

Io sono rimasto nell’ostello, con la gente che andava e veniva, imprigionato senza parola. Stavo nel letto numero venti, quello assegnato a me, l’unico posto dove potevo cercare di sentirmi al sicuro.