Televisione e verità

Sono in corso sgradevoli eventi che riguardano la libertà dell’informazione televisiva. La Rai dovrebbe essere al servizio dei cittadini ed invece è al servizio dei partiti. Se i partiti sono collusi con la criminalità – e ci sono molti fatti che ormai fanno sospettare pesantemente questa collusione – allora significa che la Rai risponde ad interessi criminali e non ad interessi della società civile.
Per questo è molto grave se trasmissioni come Annozero e Report verranno chiuse.

Ho inviato questa mail alla redazione de Il fatto quotidiano sperando di riuscire a diffondere questa iniziativa. Si tratta di una risposta civile assolutamente pacifica rivolta al canale Rai su Youtube.

“Mi chiamo Massimiliano e so che stanno per accadere nuovi spiacevoli eventi contro l’informazione televisiva, visti i recenti fatti che riguardano Santoro e Annozero.
Il canale della RAI su youtube ha i commenti disattivati.
Però è possibile inviare un messaggio.

Io ho scritto questo messaggio:
“Siete dei delinquenti. State ammazzando l’informazione televisiva.
Chissà come mai la gente non vuole pagare il canone…”

Poi ho cliccatu su “Segnala violazione dell’immagine”

perché la RAI svolge atività di censura dell’informazione.

Infine ho cliccato su “Blocca utente”

così la sua reputazione su Youtube peggiorerà.

Queste semplici mosse, da parte di molti, possono fare arrivare un certo messaggio importante.
Mi piacerebbe che voi proponiate queste mosse ai vostri lettori.

Un saluto e un ringraziamento.
Massimiliano Silvestri”

Ho un sogno: che Elisa possa sapere la verità dalla televisione, e se la televisione non racconterà ancora la verità che Elisa abbia la consapevolezza per non guardarla.