Lettera a Miky e al meetup di Monza

Cara Miky,
ho visto che Rudy si è scontrato di nuovo sulla questione degli inceneritori. Questa volta lo scontro è avvenuto con Ste, uno che a quanto pare se ne intente.


Clicca l’immagine.

Io penso che sia apprezzabile il fatto che delle persone portino avanti iniziative importanti come quelle che vengono portate avanti dai meetup. Questo però non toglie che è necessario condurre le proprie battaglie senza chiudersi in piccole aree di discussione tralasciando problemi altrettanto grandi o addirittura più grandi e più complessi.
A mio avviso Rudy, insieme a molti altri, si sta chiudendo in un’area di discussione troppo piccola per l’importanza del problema.
Noi tutti sappiamo benissimo che quando andiamo a fare la spesa torniamo a casa con una quantità impressionante di plastica e di carta da buttare. E’ plastica e carta nuova di zecca. E’ plastica che potrebbe essere riutilizzata per tutta la vita. E’ la plastica delle vaschette in cui sono confezionate le carote, i pomodori. E’ la plastica delle confezioni di dentifricio. E’ la carta che avvolge le confezioni di dentifricio e che tiene insieme le scatole di latta dei pomodori pelati.
La prossima volta che andrai a fare la spesa, prima di uscire fai in modo che il bidone per la raccolta della plastica, della carta e del secco siano vuoti. Quando poi torni con la spesa, butta via subito le confezioni dei prodotti che hai acquistato. La verdura mettila direttamente nel frigo in un vassoio e butta la vaschetta di plastica che la conteneva. Butta subito qualsiasi imballo che non sia utile ad una corretta e sufficiente conservazione del prodotto.
Tu lo sai bene, cara Miky, che il triste risultato di questo esperimento sarà che se non ci fossero gli inceneritori non sarebbe possibile smaltire la spazzatura che produciamo nel giro di poche ore ogni volta che andiamo a fare la spesa.
E allora che cosa possiamo fare? Di che cosa dobbiamo discutere? Perché ci troviamo in questa condizione?
Gli inceneritori fanno male alla salute perché, si dice, durante il processo di incenerimento vengono prodotte sostanze cancerogene così piccole che riescono ad entrare nel nostro organismo influendo addirittura sul nostro dna. Una cosa pazzesca e terrificante. Ma siamo sicuri che sia questo il punto?
Lo dico sinceramente. Non mi frega nulla se gli inceneritori fanno male. Io NON VOGLIO GLI INCENERITORI perché NON VOGLIO PRODURRE COSI’ TANTI RIFIUTI. Non mi frega niente se gli inceneritori fanno male. Non voglio che gli inceneritori mi servano. Questo è il punto.
Allora parliamo di come si fa a non produrre tutti questi rifiuti. Come si fa? Chi me lo dice? Perché mi dite che gli inceneritori fanno male e non mi dite perché al supermercato non posso comprare il detersivo dei piatti senza dover comprare anche un contenitore di plastica? Perché devo comprare tutte le volte anche il contenitore di plastica? Non posso comprarlo una sola volta in tutta la mia vita ed utilizzare sempre quello fino a ché non si deteriora?
Cara Miky,
non so a chi rivolgermi e allora mi vorrei rivolgere al meetup.
Ci sono risposte adeguate alle domande di una persona semplice come me, che ha voglia di ritrovare quella semplicità della vita che è stata perduta tanti anni fa?
Io voglio rispettare il pianeta sul quale vivo perché è l’unico pianeta che ho. Io non voglio trasformare il mio Pianeta in cenere. Non voglio trasformarlo in discarica. Voglio prendere dal mio Pianeta solo quello che mi serve.